In movimento


Con l'ausilio della chimica, la sicurezza automobilistica è al primo posto.

Le statistiche mostrano che i progressi nei trasporti, essenziali per salvare migliaia di vite, sono resi possibili con l'aiuto della chimica. Infatti la chimica è parte integrante di quasi tutte le modalità di trasporto e i suoi prodotti non solo rendono il viaggio più comodo e più efficiente sotto il profilo energetico, ma anche più sicuro.

In un’auto i prodotti chimici sono tantissimi, sempre di più e tutti fondamentali per garantire sicurezza e rispetto ambientale. Pensiamo ad esempio alle cinture di sicurezza, agli airbag, all’abbigliamento protettivo per i piloti: tutti oggetti offerti dalla chimica.

Un altro fattore importante è la sicurezza stradale: la chimica fornisce vernici e adesivi utilizzati per la segnaletica stradale sempre più riflettenti e visibili, e asfalti sempre più "intelligenti".

Anche in altri mezzi di trasporto la chimica ci viene in soccorso per garantire la nostra sicurezza: la plastica delle maschere di ossigeno e i paracadute in aereo, le scialuppe di salvataggio e i salvagente sulle navi sono soltanto alcuni esempi.

Il S.E.T., Servizio Emergenze Trasporti è un programma volontario di assistenza alle Autorità Pubbliche nella gestione di incidenti derivanti dal trasporto di sostanze e preparati chimici. Al S.E.T. aderiscono imprese associate a Federchimica ed altre imprese e Associazioni interessate. Il S.E.T. opera con l’obiettivo di mettere a punto, diffondere e migliorare i sistemi di prevenzione degli incidenti, e di supportare, con interventi efficienti e rapidi, il piano di azioni delle Autorità Pubbliche. Tale orientamento corrisponde allo spirito del Programma Responsible Care, che Federchimica gestisce sul territorio nazionale.

L’attività del S.E.T. è disciplinata da un protocollo d’intesa con il Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri e con la Direzione Generale, Protezione Civile e Servizi Antincendi, del Ministero dell’Interno.

Il S.E.T. è organizzato per i trasporti su strada, su ferrovia e per collegamenti internazionali.

All’interno del S.E.T. si colloca anche un ulteriore accordo con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco portato avanti da Assogasliquidi e dedicato al trasporto del GPL. Questo accordo prevede la costituzione di centri specializzati attrezzati in grado di fornire interventi di emergenza tempestivi ed efficaci e prevede l’erogazione di programmi di formazione per la gestione delle emergenze che vedono coinvolto il GPL.