Oil&NonOil, cresce in Italia la rete dei carburanti alternativi

13 ottobre 2017

“Oggi l’Italia con oltre 2.200.000 auto, è il secondo Paese in Europa per numero di veicoli alimentati a GPL, che possono contare su circa 4.000 distributori stradali e autostradali, capillarmente diffusi su tutto il territorio nazionale, ma occorre valorizzare ancora di più il contributo che queste fonti possono dare nella lotta all'inquinamento atmosferico, che spesso affligge le nostre città e la salute dei cittadini”.

Queste le parole di Francesco Franchi, Presidente di Assogasliquidi Federchimica all'Oil&NonOil, il salone dedicato ai servizi per la mobilità.

“Per le sue proprietà ecologiche – ha spiegato Franchi – il GPL è stato individuato dalla Commissione Europa, in una specifica direttiva, come uno dei carburanti alternativi, e già disponibile, sui quali puntare per avere un ambiente più pulito”.

Oil&NonOil è la fiera professionale per il settore dei carburanti e dei servizi per la mobilità, organizzata da Veronafiere, che si è tenuta al Palazzo dei Congressi di Roma l’11 e il 12 Ottobre 2017. Numerosi i convegni e i workshop dove si è discusso della situazione del mercato dei carburanti e delle prospettive future, fra questi quello dedicato al GNL e promosso da Assogasliquidi l'Associazione di Federchimica che rappresenta le imprese del comparto distribuzione gas liquefatti (GPL e GNL) per uso combustione e autotrazione.

Dove siamo

Delegazione di Bruxelles

1040 Bruxelles
1, Avenue de la Joyeuse Entrée, Bte 1