Ripensa, riutilizza, ricicla: come costruiresti un futuro sostenibile con plastica e prodotti petrolchimici?

30 maggio 2019

Si è svolta oggi a Milano la tappa nazionale dell’European Youth Debating Competition (EYDC, www.eydc.eu), l’iniziativa che vede protagonisti oltre 500 studenti di Scuole secondarie di II grado provenienti, oltre che dall’Italia, da Francia, Benelux, Germania, Polonia, Spagna e UK. Per il nostro Paese erano 80, da 10 scuole della Lombardia.

“Rethink, reuse, recycle: how would you shape a sustainable future with plastics and petrochemicals?”. Questo il quesito di base, su cui hanno lavorato prima in classe, dopo un lavoro di preparazione al dibattito in inglese, attenendosi a regole ben precise, con proposte su come ridisegnare, riutilizzare e riciclare la plastica e i prodotti della petrolchimica per un futuro sempre più sostenibile.

Yuri Coppi, dirigente dell'Ufficio Scolastico Territoriale di Milano e città Metropolitana, ha salutato gli studenti con queste parole: "Quella di oggi è un’esperienza molto formativa. Il metodo del Debate, che include il lavoro di preparazione in classe, vi permette non solo di cogliere l’importanza di saper sostenere con competenza le vostre convinzioni (oggi in chimica, domani in quello che vorrete), ma anche di allenare la mente a confrontarsi con posizioni diverse. In un’epoca come la nostra vi sarà di grande aiuto. E’ un’occasione privilegiata anche per acquisire competenze trasversali e capacità di gestire e rielaborare le informazioni. Complimenti per esservi messi in gioco su un progetto innovativo e creativo: fate tesoro di questi strumenti per cambiare il futuro”.

"Pensiero innovativo, creatività, sete di conoscenza e coraggio sono fondamentali per migliorare il mondo in cui viviamo”, è la dichiarazione di Karl Foerster, Direttore Generale di PlasticsEurope.

Roberto Frassine, Professore al Politecnico di Milano, ha dato il via al dibattito con una breve dichiarazione a favore della petrolchimica e delle materie plastiche, mentre Giorgio Zampetti, Direttore di Legambiente, ha evidenziato alcune problematiche legate ad un cattivo utilizzo dei prodotti in plastica. 

Una Giuria, composta da rappresentanti dell'industria, docenti ed esperti di EPCA e PlasticsEurope, ha assistito al dibattito e ha valutato le prestazioni dei ragazzi basandosi oltre che sulla loro preparazione, sulla capacità espressiva e sulla loro abilità di confrontarsi ed interagire.  

I vincitori: 
1. Alice Soldati – Liceo Scientifico Vittorini di Milano
2. Manuela Abdel Sayed – Liceo Scientifico Vittorini di Milano
3. Elia Giannini – Istituto Tecnico Molinari di Milano
4. Valerio Venezia – Istituto Tecnico Cannizzaro di Rho
5. Stefan Eugeniev Apostolov – Istituto Tecnico Maggiolini di Parabiago
6. Nihad Fadene – Liceo Scientifico Bramante di Magenta
parteciperanno alla finale europea, a Berlino il prossimo 7 ottobre, insieme ai finalisti provenienti da tutti gli altri Paesi, nell’ambito della 53° Assemblea di EPCA.

Diversi i commenti raccolti.
Nathalie Debuyst, responsabile EPCA per Comunicazione ed Education ha sottolineato l'importanza di questo progetto che contribuisce a sviluppare il dialogo  tra i giovani offrendo loro la possibilità di acquisire competenze trasversali che li aiuteranno ad inserirsi in un ambiente in rapida evoluzione, indipendentemente dalle posizioni che occuperanno. 

Daniele Petrini, AD SABIC Italia ha così commentato l'incontro: “Questa splendida iniziativa continua a confermare la voglia di impegno dei nostri giovani nel prepararsi ad un futuro migliore. Come nelle altre edizioni, la forma dibattito è quella che più di ogni altra dimostra le loro potenzialità. Un ringraziamento ai loro insegnanti che li supportano nella preparazione necessaria. E’ per me sempre un piacere essere invitato come Presidente Onorario del dibattito”. 

EPCA e PlasticsEurope hanno promosso per il quarto anno consecutivo l’European Youth Debating Competition per coinvolgere i giovani europei sulle questioni chiave che la società si trova ad affrontare ed avvicinarli allo studio delle discipline scientifiche (STEM). La tappa italiana del dibattito, per il terzo anno consecutivo,  è stata realizzata in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia - Ambito Territoriale di Milano e Città metropolitana.  


Dove siamo

Delegazione di Bruxelles

1040 Bruxelles
1, Avenue de la Joyeuse Entrée, Bte 1