Pubblicato il Bando INAIL“ISI 2020” per gli investimenti in salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

05 marzo 2021

INAIL ha pubblicato sul proprio sito web il Bando “ISI 2020”, per incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori. Nello specifico, saranno ammessi al contributo le seguenti tipologie di progetto, suddivise in 5 differenti assi di finanziamento:

  • Progetti di investimento (asse 1);
  • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (asse 1);
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) (asse 2);
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (asse 3);
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (asse 4).

L’entità delle risorse è di 211.226.450 euro complessivi, ripartiti in budget regionali e suddivisi nei 4 assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e secondo le modalità di cui all’Avviso pubblico regionale ISI 2020 di riferimento.
I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino ad esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande. Il contributo viene erogato in conto capitale e varia in base all’asse di finanziamento.
Sono escluse dagli assi 1, 2, 3 e 4 le imprese che hanno già ottenuto il finanziamento ISI
negli anni 2016, 2017 o 2018, fatta salva la possibilità di partecipazione laddove il progetto riguardi l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale. Sono inoltre escluse le imprese che hanno chiesto e ricevuto altri finanziamenti pubblici sul progetto oggetto della domanda.

Le domande devono essere presentate in modalità telematica tramite il sito di INAIL, secondo le seguenti 3 fasi:

1. accesso alla procedura online e compilazione della domanda; a partire dal 1° giugno 2021 (fino alle ore 18 del 15 luglio 2021), sul sito internet di INAIL, nella sezione “accedi ai servizi on-line”, i soggetti registrati avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà di effettuare simulazioni, verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità, salvare la domanda inserita ed effettuare la registrazione della propria domanda procedendo all’invio. Dal 20 luglio 2021 i soggetti che rispondono ai requisiti di ammissibilità e hanno salvato e inviato la domanda, potranno accedere con le proprie credenziali per effettuare il download del “codice identificativo”;

2. invio della domanda online all’interno dello sportello informatico le cui date e orari di apertura e chiusura saranno pubblicati a partire dal 15 luglio 2021;

3. conferma della domanda on line tramite l’invio del modulo di domanda (Modulo A) e della documentazione a suo completamento; a seguito dell’invio delle domande, verranno pubblicati sul sito di INAIL gli elenchi provvisori in ordine cronologico di tutte le domande inoltrate, con evidenza di quelle collocate in posizione utile per l’ammissibilità. Dalla data di pubblicazione degli elenchi, le imprese collocatesi in posizione utile dovranno trasmettere, entro 30 giorni, la documentazione richiesta a completamento della domanda.

Per informazioni e assistenza è possibile fare riferimento direttamente al Contact center di INAIL al numero telefonico 06/6001.

Il bando prevede che, in base alle caratteristiche dell’impresa e alla tipologia di investimento, ad ogni progetto venga associato un punteggio. Dal momento che la soglia di ammissibilità per poter concorrere al bando è di 120 punti, Federchimica ha predisposto un file Excel che consente alle imprese associate di calcolare rapidamente questo punteggio, per una valutazione preliminare dell’eventuale partecipazione al bando.
Per maggiori informazioni rivolgersi a Chiara Caterini/Francesca Bezzi,
Direzione Centrale Tecnico Scientifica
Tel. 02-34565.216
E-mail: c.caterini@federchimica.it

Dove siamo

UFFICI BRUXELLES

1040 Bruxelles
1, Avenue de la Joyeuse Entrée, Bte 1