chimica-in-cifre

L'INDUSTRIA CHIMICA IN CIFRE

Dati e analisi per conoscere meglio l'industria chimica

L'obiettivo è rendere disponibili, in modo semplice, le informazioni necessarie per la comprensione delle problematiche dell'industria chimica, del suo ruolo e dei suoi trend evolutivi nel mondo e in Italia. Ogni sezione tratta un argomento specifico accompagnando al testo alcune tavole.

Forte impegno su salute, sicurezza e ambiente

Lo sviluppo sostenibile riveste primaria importanza per l’industria chimica, dal punto di vista etico come da quello strategico. Le imprese sono fortemente impegnate a garantire lo svolgimento delle loro attività in totale sicurezza per i lavoratori, per le comunità e nel rispetto dell’ambiente: le spese in SSA (sicurezza, salute e ambiente) da parte delle imprese chimiche in Italia, infatti, sfiorano 1,2 miliardi di euro (pari al 2,1% del fatturato), ripartite tra investimenti (27%) e costi operativi (73%).

Gli obiettivi dello sviluppo sostenibile richiedono un coinvolgimento attivo delle imprese nella formalizzazione di efficaci sistemi di gestione e nell’adeguata formazione del personale.

A questo proposito, Responsible Care è un programma volontario di promozione dello sviluppo sostenibile nell’industria chimica attivo in Italia da oltre 25 anni, con il quale le imprese aderenti si impegnano a perseguire gli obiettivi di SSA in una logica di miglioramento continuo. Nato in Canada nel 1984, si è diffuso in tutto il mondo. In Italia aderiscono attualmente 164 imprese: esse rappresentano il 12% delle unità produttive, ma ben il 40% degli addetti, il 56% del fatturato e il 64% delle spese in SSA del comparto chimico in Italia. L’impegno verso lo sviluppo sostenibile è testimoniato dal crescente ricorso alle certificazioni: dal 2010 le imprese con certificazione ISO 14001 (che copre l’area gestionale relativa all’ambiente) sono aumentate e in forte espansione risulta anche il conseguimento di OHSAS 18001 e ISO45001 (sicurezza e salute).


Diapositiva 7.1